I docenti
236
page-template-default,page,page-id-236,page-child,parent-pageid-1257,bridge-core-2.1.4,mltlngg-it_IT,,qode-theme-ver-20.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

I docenti

Henri SIGFRIDSSON | Pianoforte, Direzione al Pianoforte

Artista di raffinata musicalità e virtuosismo, nasce a Turku nel 1974. Nel corso degli anni Novanta, oltre a ricevere il rinomato “Premio della Cultura” finlandese ABOA, vince l’International Franz Liszt Piano Competition di Weimar (1994) e la “Nordic Soloist Competition” (1995). Nel 2000 la giuria del concorso pianistico Gèza Anda di Zurigo, presieduta da Vladimir Ashkenazy, gli assegna il secondo premio e, nel concerto finale – tenutosi alla Tonhalle di Zurigo – riceve anche il premio del pubblico. Nel 2005 vince il “Primo Premio del Concorso Beethoven di Bonn” insieme al primo premio del pubblico e la musica “da camera”. Dal 2006 fa parte della giuria del Concorso pianistico Liszt. Molto amato nella sua patria, suona con le formazioni orchestrali finlandesi più famose così come in recital in tutti i centri musicali. Nella veste di solista suona con le orchestre sinfoniche della Tonhalle Zürich, Musikkollegium Winterthur, Filarmonica di San. Pietroburgo, Weimarer Staatskapelle, RSO Helsinki, Münchner Philharmoniker collaborando con i Direttori Vladimir Ashkenazy, Lawrence Foster, Sakari Oramo, Alexander Lazarev, Georg-Alexander Albrecht, Volker Schmidt-Gertenbach e Dennis Russell Davies. Inoltre collabora regolarmente con la Camerata Salzburg, Deutsche Kammerphilharmonie, Stuttgarter e Wiener Kammerorchester. Henri Sigfridsson è ospite di prestigiosi Festivals Internazionali, Bayreuth, Ruhr Pianofestival, Wigmore Hall London, Heidelberg, Krakow, Mozart Augsburg, Beethoven Bonn, Varsavia, Ruhr, Lucerna, Salzburg, Kissinger Sommer, Menuhin Gtsaad, Styriarte, Augsburg Mozart Festival. Negli USA è ospite dei Festival di Ravinia, Chicago e New York. Profondamente legato al repertorio cameristico, collabora con artisti quali Ivry Giltis, Gidon Kremer, Mischa Maisky, Leonidas Kavakos, Patricia Kopaschinskaya, Sol Gabetta e Johannes Moser. La discografia di Henri Sigfridsson include un CD con i concerti di Franz-Xaver Mozart per la casa discografica svizzera “Novalis”, un CD con opere di Sibelius per pianoforte solo, un CD con i concerti n. 2 e 3 di Rachmaninov (con la Radio Symphonie Orchester Stuttgart) per la Haenssler Classic e un CD con Ballade e Scherzi di Chopin. Henri Sigfridsson inizia gli studi al conservatorio della sua città con Sävy Nordgren e alla Sibelius Academy di Helsinki con Erik Tawaststjerna. In seguito si perfeziona alla Franz Liszt Musikhochschule di Weimar con Lazar Berman diplomandosi alla Musikhochschule Koeln con il massimo dei voti, sotto la giuda di Pavel Gililov. Nel 2008 è stato nominato “Professor für klaviermusik an der Universitaet für Musik und darstellende Kunst” di Graz (Austria). Attualmente insegna alla Folkwang Universität der Künste di Essen (Germania).

Periodo: dal 24.07 al 31.08

Costo di frequenza: € 350,00 (Pianoforte) – € 750,00 (Direzione al Pianoforte)

Numero max di partecipanti: 12

Descrizione dei corsi:

  • I corsi di Pianoforte e di Direzione al Pianoforte sono strutturati in 3 lezioni individuali da 60 minuti e lezioni collettive serali dove saranno affrontati aspetti di repertorio e tecnica strumentale.
  • Nel corso di Direzione al Pianoforte sarà a disposizione, per le lezioni individuali e per il Concerto dei corsisti, un Quartetto d’archi “in residence” che eseguirà il Concerto a scelta nella versione ridotta.
  • E’ possibile seguire entrambi i corsi al costo di frequenza di € 750,00: in tal caso saranno impartiti 90 minuti di lezione per il corso di Pianoforte e 90 minuti di lezione per quello di Direzione al Pianoforte. Il corso di Direzione al Pianoforte sarà attivato con un numero minimo di 6 partecipanti; l’iscrizione dovrà pervenire entro e non oltre la data del 1 Maggio 2018, e con essa l’indicazione del Concerto per Pianoforte e Orchestra da eseguire. Nel caso in cui non si raggiunga il limite minimo di partecipanti, l’iscrizione sarà valida per il corso di Pianoforte.
Eugenio CATONE | Pianoforte

Nato a Napoli nel 1986, allievo delle pianiste Annamaria Pennella e Gabriella Olino, si è diplomato diciannovenne con menzione d’onore al Conservatorio Martucci di Salerno, perfezionandosi con Paul Badura-Skoda, Daniel Rivera e Orazio Maione. Ha studiato al Conservatorio Sweelink di Amsterdam con Matthijs Verschoor, ed è stato allievo della pianista Sonja Pahor presso l’Accademia del Pianoforte “Sinfonia” di Lucca. Ha seguito i corsi estivi di Perfezionamento al Summer Music Academy di Malaga e al Mozarteum di Salsburgo tenuti da Frank Wibaut, e i corsi speciali di musica da camera tenuti da Bruno Canino alla Scuola di Musica di Fiesole. Sta completando un Master in Professional Performance alla Folkwang Universität der Künste di Essen con Henri Sigfridsson (pianoforte) e Evgeny Sinaisky (musica da camera) con una borsa di studio del governo tedesco (Deutschlandstipendium). Segue presso la stessa università i seminari di Direzione d’Orchestra tenuti da Martin Fratz. Eugenio Catone è stato premiato in concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo, tra gli altri: il primo premio all’ 8° Piano Concerto Competition di Hastings (Regno Unito) e trofeo Blüthner come più giovane finalista; il premio speciale Biella per la migliore esecuzione degli studi di Pozzoli al Concorso Pozzoli di Seregno; il premio Albano come più giovane finalista al Concorso Speranza di Taranto. E’ risultato vincitore del Concorso Pianistico Chopin Golden Ring di Ptuj (Slovenia) e del Grand Prix all’International Rosario Marciano Piano Competition di Vienna. Si esibisce regolarmente in Festival e teatri, in Italia e all’estero (Ravello Festival, Alfriston Summer Music Festival, Fairfield Halls, Kleinersaal Duisburg, Ehrbar Hall di Vienna, Filarmonica di Chişinau, Teatro Nestor, Ateneu di Bacau, Cappella Accademica St.Pietroburgo ..). In duo col flautista Salvatore Terracciano (Duo Flegreo) e col sassofonista Domenico Luciano (Duo Agorà) è stato premiato in numerosi concorsi di Musica da Camera (primo premio ai concorsi Rospigliosi di Lamporecchio, Rovere d’Oro, G.Campochiaro di Pedara, Hyperion di Ciampino, Valeria Martina di Massafra, Don Vincenzo Vitti di Castellana Grotte, Anemos e A.I.M.A. di Roma, Euterpe di Corato, Città di Magliano Sabina..); vincitore del secondo premio al Tournoi International de Musique (TIM) e Concours Leopold Bellan di Parigi, semifinalista al Terem Crossover Competition di San Pietroburgo e allo Who’s the Next Chamber Music Competition di Almere, ha effettuato in formazioni cameristiche tournée in Romania, Bulgaria, Croazia. Ha registrato per Radio Vaticana (Diapason) un programma dedicato alla musica italiana per flauto e pianoforte. Altre collaborazioni comprendono Giovanni Punzi (clarinetto) e Emily Wittbrodt (violoncello). A Ottobre 2017 ha eseguito il Triplo Concerto di Beethoven con la Bonner Orchesterverein. Il suo primo CD (Temi & Variazioni – Estonia Pianos Netherlands) è stato selezionato per il premio “Nuove Carriere 2010” dal CIDIM di Roma. Ha registrato due CD da solista ed uno col Duo Agorà.

Periodo: dal 24.07 al 31.07

Costo di frequenza: € 200

Numero max di partecipanti: 6

Descrizione del corso:

  • Il Corso consiste in 3 lezioni da 1 ora ciascuna.
  • Su richiesta, è possibile effettuare una delle lezioni con Henri Sigfridsson.
  • I partecipanti avranno diritto a prender parte ai seminari serali tenuti da Henri Sigfridsson.
Marco SERINO | Violino, Musica d'insieme per Violini

Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma, conseguendo i diplomi in violino e musica da camera con il massimo di voti e la lode. In seguito si è perfezionato presso l’Hochschule für Musik di Vienna, la ProQuartet di Parigi, il Royal College di Londra e il Conservatorio Superiore di Ginevra, dove gli è stato conferito il Premier Prix de virtuosité per il violino. Ha seguito masterclass di violino barocco in Belgio con Sigiswald Kuijken. Parallelamente ha compiuto gli studi classici presso l’Università di Bologna laureandosi con una tesi sull’Arte della fuga di J. S. Bach. Da allora ha cominciato a coltivare un particolare interesse per la musica barocca e quella del periodo classico e romantico, riservando particolare attenzione per l’interpretazione su strumenti storici. Fondatore nel 1990 del Quartetto Bernini e membro del celebre complesso I Musici, con il quale svolge attività concertistica in tutto il mondo, collabora in qualità di solista e camerista con alcuni tra i più famosi interpreti, come Giuliano Carmignola, Christoph Coen, Wladimir Mendelssohn, Mario Brunello, Giovanni Sollima e Francesco Cera. È stato invitato dalla Kammerorchester di Zurigo, dall’Ensemble La Stravaganza di Bucarest, e dall’Accademia fur alte musik di Brunico a tenere workshop sul violino con prassi storica, con i quali ha anche collaborato in veste di solista e concertatore. La passione e la dedizione per il repertorio antico gli hanno permesso di realizzare incisioni discografiche dedicate ad autori come Bach, Vivaldi, Tartini, Geminiani, Locatelli, Mozart e altri, recensite e premiate dalle più importanti riviste specializzate come Strad, Repertoire, Classica e Amadeus. Ha inciso per alcune prestigiose case discografiche tra cui Decca, Amadeus, Fonè, Tactus. Collabora come solista o primo violino di spalla con importanti orchestre come: l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, la Kammerorchester di Zurigo, La Stravaganza di Bucarest, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, il Teatro Bellini di Catania, Roma Sinfonietta, l’Orchestra I.C.O. di Lecce, l’Orchestra Regionale di Roma e del Lazio e altre. Nel 1999 Ennio Morricone (del quale è violino solista di tutte le colonne sonore dal 2000) gli ha conferito il prestigioso “Premio Michelangelo”, assegnato precedentemente a Goffredo Petrassi, Bruno Cagli, lo stesso Morricone, Renzo Piano, Alberto Sordi e altri, per essersi particolarmente distinto nella diffusione dei valori umani e culturali. È docente di ruolo di violino e violino barocco presso il Conservatorio di Benevento e ha effettuato masterclass negli Stati Uniti presso molte Università del Nord America, presso l’Accademia fur alte musik di Brunico, per molti Conservatori italiani, per l’Arts Academy e per l’Accademia Filarmonica Romana. Le sue ricostruzioni di concerti inediti per violino di J. S. Bach sono state incise per Deutch Grammophone da Musica Antiqua Koln e da Giuliano Carmignola; recentemente ha registrato per “Amadeus” il Quintetto di Schubert con il Quartetto Bernini e Giovanni Sollima, incisione con budello e archi storici. Suona un violino Niccolò Amati, Cremona 1661.

Periodo: dal 28.07 al 31.07

Costo di frequenza: € 320,00 (Violino) – € 200,00 (Musica d’insieme per violini)

Numero max di partecipanti: 5

Descrizione dei corsi:

  • Il corso di Violino comprende 5 lezioni individuali da 60 minuti per ciascun partecipante.
  • Nel corso di Violino sarà a disposizione un Pianista Accompagnatore.
  • Il corso di Musica d’insieme per Violini è strutturato in 5 incontri collettivi pomeridiani della durata di 4 ore ciascuno, per un totale di 20 ore.
  • E’ possibile seguire entrambi i corsi al costo di frequenza di € 500,00: in tal caso il corso comprenderà 4 lezioni individuali della durata di 60 minuti ciascuno e 5 incontri collettivi di musica d’insieme della durata di 4 ore ciascuno.
  • I corsi saranno attivati con un numero minimo di 6 partecipanti.
  • E’ possibile ricevere, previa richiesta, un’ora suppletiva di lezione al costo di € 60,00.
Leonardo SPINEDI | Violino

Leonardo Spinedi, violinista, chitarrista e compositore, si diploma col massimo dei voti in violino presso il Conservatorio “A.Casella” de L’Aquila. Nel 2007 entra nella classe R3O a Palazzo Braschi del M° Dejan Bogdanovich, con il quale intraprende un percorso di alto perfezionamento solistico, frequentando inoltre masterclass con i maestri P.Berman, M.Fiorini, O.Semchuck. Ha collaborato come spalla con numerose orchestra, tra cui l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra da Camera di Perugia, l’Orchestra Stabile del Molise, l’Umbria Jazz Orchestra, l’Orchestra Roma Sinfonietta, l’Orchestra di RomaTre e la Roma Film Orchestra, incidendo numerose colonne sonore e collaborando tra gli altri con Ennio Morricone, Giovanni Sollima, Alessio Allegrini, Luigi Piovano, Evelyn Glennie, Luis Bacalov, John Patitucci, Gil Goldstein. Come primo violino del Quartetto Orfeo ha realizzato il cd “El Otro Astor”, una monografia su Astor Piazzolla per la Brillant Classics, di cui ha anche curato l’arrangiamento per quintetto del doppio concerto “Hommage a Liege”. Suona stabilmente in duo con la pianista Giulia Spinedi con cui ha vinto nel 2014 il Premio Salieri di Legnago di musica da camera. Come compositore è da sempre attivo principalmente nell’ambito della musica da camera e dell’arrangiamento, in particolare degli archi, nella ricerca di una fusione tra linguaggi colti e popolari. Nel 2013 ha composto ed eseguito dal vivo le musiche per lo spettacolo biografico su David Grossman andato in scena al Festival della Letteratura di Mantova. Come chitarrista collabora con numerose formazioni, principalmente in ambito jazzistico, esibendosi in festival e club in Italia e all’estero.

Periodo: dal 24.07 al 27.07

Costo di frequenza: € 150 o € 200

Numero max di partecipanti: –

Descrizione del corso:

  • Il corso prevede lezioni individuali della durata di 1,5 ore ciascuna;
  • E’ possibile scegliere tra n° 3 lezioni, con un costo di frequenza di €150,00 oppure n°4 lezioni per un costo di frequenza pari a €200,00. Inviare il programma da svolgere durante il corso al momento dell’iscrizione, richiedendo, qualora necessario, la presenza del pianista accompagnatore.
Cristiano SERINO | Laboratorio di Composizione

Nasce a Roma nel 1973 e studia nel conservatorio della sua città diplomandosi in Violino, Composizione e Direzione d’orchestra. Ha insegnato armonia in diversi conservatori italiani. Attualmente tiene i suoi corsi di Armonia Composizione e Analisi presso il conservatorio L. Refice di Frosinone. Vive con la moglie e i suoi quattro figli Giacomo Andrea Arianna e Francesco a Boschetto una piccola frazione di Priverno, dove svolge prevalentemente la sua attività compositiva. Tra i suoi numerosi lavori ricordiamo due concerti per violino e uno per violoncello, la sua sinfonia scritta per la Meiningen Wagnerhause, le opere liriche: “Nous attendons le matin” e “Altri altari”; un concerto per pianoforte, uno per sax; la cantata per soli, coro, coro di voci bianche e orchestra “la piccola fiammiferaia”;quattro quartetti per archi e numerose liriche per voce e pianoforte (Coyote’s songs, Suite del regreso, Noche, Devil’s folksongs ect.). La sua musica ha avuto e continua ad avere numerose esecuzioni in spazi prestigiosi tra cui la Biennale di Venezia, il Teatro dell’opera di Roma, la fondazione Arena di Verona, l’Auditorium Parco della musica, il palazzo delle esposizioni, l’oratorio del gonfalone (Roma) l’Ass. Alessandro Scarlatti (Napoli) Dolomiti musica festival, Incontri europei (Bergamo); e all’estero (Manchester, Preston, Nottingham, Washington, Lelocle, Ankara, Beirut, Teheran, Madrid, Pechino). Le sue composizioni sono state trasmesse diverse volte da Rai radiotre e da altre emittenti radio italiane e straniere. Nel 2007 scrive “7 words” concerto per violoncello, coro e orchestra che dirigerà in prima assoluta nell’ Heptavium day (7–7-2007) in diretta mondiale “live heart”, nella basilica di S.Giovanni in Laterano con l’orchestra Philarmonia di Roma e il London oratory school (il celebre coro di ragazzi che ha interpretato magistrali colonne sonore quali “Harry Potter e la camera dei segreti” e “The lord of rings”). Nel marzo 2009 la sua sinfonia in 4 movimenti “Thesi” per orchestra d’archi viene eseguita dal SAVITRA ensemble al MAribor SNC e alla Filarmonica di Lubljiana sotto la guida di Matjaz Rebolj. Il 14 aprile 2010 alla Filarmonica di Trento Alessio Allegrini e l’Ars Trio di Roma eseguono per la prima volta il quartetto con corno “ESTATICO” commissionato dalla società di concerti Filarmonica di Trento. Nell’estate 2010 compone Sin Palabras sinfonia da camera in 4 movimenti che terrà a battesimo il Kaleido ensemble il 16 settembre a Milano nell’ambito del MITO festival. Il Kaleido ensemble di cui Cristiano Serino è compositore in residenza dal settembre 2010 conta fra i suoi elementi Andrea Oliva (1° flauto dell’Accademia di Santa Cecilia; Fabien Thouand 1° oboe del Teatro alla scala di Milano e solisti di fama internazionale come Francesco Senese (violino) Emanuele Segre (chitarra) Alessio Allegrini (corno) Antonio Pappano (direttore ospite). Nel Giugno 2012 su invito del Maestro Daniele Belardinelli e del presidente dell’OIC Marco Patrignani inizia la sua collaborazione come arrangiatore e dell’orchestra italiana del Cinema. Il 19 dicembre 2013 alla CasaCava di Matera (capitale europea della cultura 2019) e grazie al profondo sodalizio il concerto di apertura di Rupextre 2013 , interamente dedicato alle composizioni di Cristiano Serino eseguite dal vivo dall’ensemble “Rupextre” diretto dal Maestro Belardinelli. Affianca all’attività di compositore quella di violinista e direttore d’orchestra. E’ molto attivo nella ricerca della didattica della teoria e della composizione. Nel 2014 riceve da Gianluca Saggini e “I solisti Aquilani” la commissione per scrivere un concerto per Viola e archi di vaste proporzioni. Ne nasce “Per tutta la durata di un arco”, eseguito in prima esecuzione assoluta Giovedì 31 Marzo all’Auditorium del Parco dell’Aquila e Venerdì 1 Aprile al Teatro Palladium di Roma.

Periodo: dal 24.07 al 31.07 (con incontri preparatori ad Aprile, Maggio, Giugno 2018)

Costo di frequenza: € 250

Numero max di partecipanti: 12

Descrizione del corso:

  • Il Laboratorio di Composizione è articolato in due fasi: la prima comprende un incontro preliminare di 5 ore, da svolgersi nel mese di Giugno, dove verranno visionate le composizioni degli studenti iscritti per valutare un’eventuale possibilità di esecuzione nel concerto finale e saranno gettate le basi per la realizzazione del nuovi lavori da sviluppare durante il corso; la seconda fase comprende 6 incontri della durata di 5 ore ciascuno nel periodo della Masterclass in cui sono previste anche le prove e la concertazione dei brani con l’ensemble in residenza.
  • Il corso prevede la realizzazione in forma di laboratorio di un evento-concerto finale e la sua relativa registrazione. L’evento sarà interamente pensato, scritto e realizzato dalla comunità degli allievi del corso, anche attraverso installazioni sonore e partiture concettuali.
  • Sarà disponibile un ensemble strumentale in residenza per eseguire le composizioni scritte dagli studenti durante il corso, composto da: orchestra d’archi, 2 oboi, 2 corni, pianoforte.
Francesca VICARI | Musica da Camera

Allieva di Luciano Vicari e di Corrado Romano. Si è diplomata a 17 anni col massimo dei voti e la lode ed ha poi conseguito, sempre a pieni voti, il diploma di perfezionamento in Musica da Camera dell’Accademia di S.Cecilia ed il Diploma del Conservatorio Superiore di Ginevra. Ha inoltre ottenuto il Diploma di Merito dell’Accademia Chigiana di Siena ed il primo premio al concorso violinistico “Ennio Porrino”. E’ stata per oltre 10 anni 1°violino solista di “Concerto Italiano”, regolarmente invitata dalle principali società concertistiche italiane e nei Festivals più importanti d’Europa, USA, Sud America e Giappone; in questo ensemble ha maturato la sua esperienza sulla prassi esecutiva con strumenti originali. “…la verdadera belleza se produce cuando, por poner un ejemplo, una violinista como Francesca Vicari empuña su violín en el Largo de El Invierno. Las comparaciones echan por tierra cualquier atisbo de duda. (Ignacio Deleyto Alcalá. Filomusica) …The most ‘up-front’ is Francesca Vicari, who enthusiastically approches the final movement of ‘Winter’ (where others have not ventured to tread) with a con trolled ferocity that keeps you on the edge of your seat (John Duarte, Gramophone)  …hay momentos màgicos, como, por ejemplo, quando el primer violìn, Francesca Vicari, en el “Largo” de El Invierno, ornamenta con tal libertad y fantasìa, con tal musicalidad y autenticidad barroca, que la de por sì bellìsima melodìa se ve realizada como nunca (Filomusica) …Nous avons particulièrement remarqué la personnalité et l’investissement du premier violon Francesca Vicari, une artiste exceptionnelle d’inspiration et d’élégance dans la tenue et le phrasé. ( Pedro-Octavio Diaz, Muse Baroque)
Per 25 anni è stata membro del Quartetto Michelangelo (archi e pianoforte) “…Una vera sorpresa che ha lasciato di sasso! Una formazione di italiani, grandiosa per l’amalgama spirituale dei componenti e splendida per la tecnica solidissima, unita ad una finissima sensibilità.” (La Gazzetta del Mezzogiorno) “…da Antologia, nell’esecuzione dell’op. 47 di Schumann, la freschezza emozionale, l’intensità espressiva…sbalorditiva la sicurezza sciorinata dagli strumentisti del Michelangelo nell’incalzante incedere del vivacissimo tempo finale” (L. Bellingardi, Fedeltà del Suono) “….Que faut-il admirer le plus ? La sensualité du violon, la pulpeuse sonorité de l’alto, la splendeur du violoncelle ou la fringante présence du piano, qui s’illustre par un toucher précis et incisif. …Au finale, les instruments allient ardeur, fougue et une merveilleuse complicité, pour le plaisir des auditeurs” (La Presse-Riviera) “…The italian players combine a terrific freshness and élan with a crucial feeling for rubato – delicate inflections of the basic pulse- in Schumann’s lyrical melodies. The slow movement of the Quartet is as gloriously sung as I have ever heard. ” (The Telegraph) “…What matters is that these players make a very sympathetic team, instantly establishing a hushed intensity in a mood of dedication such as one might experience in a live concert”. (Gramophone).
Ha inciso per Chandos e Naive, e le registrazioni a cui ha partecipato sono state premiate con riconoscimenti quali il Gramophone Award, il Diapason d’Or e lo Choc de la Musique.. In particolare la critica musicale inglese ha decretato le registrazioni delle Quattro Stagioni di Vivaldi e dei Concerti Brandeburghesi di Bach a cui ha partecipato con “Concerto Italiano” le migliori attualmente sul mercato.  Nella primavera 2007 è stata invitata da Malcolm Bilson come “guest artist” al Festival Schumann organizzato dal Dipartimento di Musica della Cornell University. E’ invitata, in qualità di Spalla, dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese, dal “Divino Sospiro”,da “Roma Sinfonietta”, dall’Orchestra Sinfonica di Roma, dall’Orchestra Sinfonica de Galicia, nonché dall’Ensemble “Concerto de’Cavalieri”, con il quale ha un rapporto di collaborazione con Sony. Nel 2013 ha raccolto l’eredità del padre entrando a far parte dello storico complesso “I Musici”. E’ titolare della cattedra e del Biennio Sperimentale di Musica da Camera al Conservatorio “L.Refice di Frosinone”. Suona un Tommaso Balestrieri del 1750.

Periodo: dal 24.07 al 27.07

Costo di iscrizione: € 70 per formazione

Costo di frequenza: € 300 (fino al trio) / € 350 (dal quartetto)

Numero max di partecipanti: –

Descrizione del corso:

  • Il corso prevede n° 3 lezioni della durata di 2 h ciascuna;
  • E’ necessario inviare entro il 31 Giugno, insieme all’iscrizione, il programma che sarà eseguito. Sono ammesse al corso solo formazioni precostituite.